Navigation Menu+

aura

Posted on Jul 4, 2010 in Scores | 0 comments
Tagged on: ,

 

 

for bass recorder and electric guitar

dedicated to Elena Casoli and Antonio Politano

aura

 

Seguo il segno che la mano imprime sul foglio,

tutto ciò che si muove e non ha nome.

Scrivo per quella parte di me che in qualsiasi

altro luogo dovrei cancellare: nel silenzio della

parola che accoglie il canto, in cerca di un

orizzonte dove il riflesso della luce non

squarci la terra, nel tempo che si dilata

e non ha alcun luogo, nelle mani che

sfiorano le corde nella loro irraggiungibile

indifferenza.­

(Bologna, Settembre 1995)

                       ***

I follow the sign that the hand imprints on the sheet,

everything that moves and has no name.

I write for that part of me that anywhere else

I should erase: in the silence of the

word that welcomes the song, looking for a

horizon where the reflection of light is not

ripping the earth, in the expanding time

that has no place, in the hands

touching the strings in their unreachable

indifference.

(Bologna, September 1995)

Submit a Comment

Your email address will not be published.